Scroll to top

La musica raccontata dal rapper Pikyniello


No comments

Pikyniello è un rapper salentino sulla scena musicale dal lontano ’93. “Ciò che sei” è il suo ultimo lavoro discografico uscito a fine novembre, distribuito dall’etichetta Rising Time con l’ufficio stampa affidato a Music in Black. Noi di Blamus abbiamo fatto due chiacchiere con l’artista.

Ciao Pikyniello, sei sulla scena dal ’93 rapito dalla musica rap: con quale album o artista è avvenuto il tuo primo approccio a questa musica?
Ciao, il primo album ,anzi vinile, è stato quello di Isola Posse… ancora ricordo quel giorno.

Quando crei un brano nasce prima il testo o prima la base?
Non avviene mai allo stesso modo ma posso dire che, generalmente, compongo prima la base o l’ascolto su internet e poi mi cimento a scrivere un testo adatto.

Di cosa parlano i testi delle tue canzoni?
Di tutto quello che viviamo nel quotidiano, di cose belle e cose brutte, di passioni, amori ed amicizia…

A proposito dell’amicizia, dalle molteplici collaborazioni nel tuo ultimo album “Ciò che sei” mi viene da pensare che per te sia molto importante…
Direi importantissima! Circondarsi di persone che ti vogliono bene e a cui vuoi del gran bene è una cosa meravigliosa, una pace infinita. La vita è un continuo dare e ricevere, bisogna sempre dare il meglio pensando di non ferire il prossimo.

Secondo te l’arrivo del digitale è stato positivo o negativo per la crescita della musica?
Secondo il mio punto di vista è stato positivo, ha contribuito ad una maggiore diffusione. Credo che la tecnologia sia importante, basta utilizzarla bene. 

Stai lavorando su nuovi progetti musicali?
Sì, precisamente su due nuovi singoli accompagnati dai rispettivi video.

Dov’è possibile ascoltare la tua musica o trovare maggiori informazioni su di te?
QSu tutti i digital store e su Youtube. Ho anche la pagina facebook che aggiorno con notizie e date. Venite a ‘trovarmi’ lì

Related posts