Scroll to top

Rototom Sunsplash 2018: ritorno alle radici della musica giamaicana


No comments

Si avvicina l’estate e per i fanatici del reggae sale l’attesa per la prossima edizione del Rototom Sunsplash a Benicassim. Quella di quest’anno sarà un’edizione speciale perché ricorre il 25° anniversario del festival nato in Italia e da qualche tempo costretto ad emigrare in Spagna. Tante le sorprese previste e soprattutto tanti gli artisti attesi da l grande pubblico del Rototom. Già da alcune settimane sono arrivate le prime conferme importanti tra cui Protoje-Jimmy Cliff-Tarrus Rileyche daranno vita ad un triangolo di grandissimo livello. Grande attesa poi per il genio americano Ben Harper e i neozelandesi Fat Freddy’s Drop, pronti con la loro carica a far muovere il popolo del reggae. Il 25° anniversario, che si svolgerà dal 16 al 22 agosto, vede arricchire la propria lineup dai pionieri della dancehall degli anni 80 Cocoa Tea, Yellowman, Johnny Osbourne e Sly & Robbie. Grande attesa poi per lo storico collettivo dei The Skatalites, che si esibiranno con Derrick Morgan e con il trombonista giamaicano Vin Gordon, l’armoniosa band roots The Mighty Diamonds e il mistico figlio di Bob Marley, Julian, per la prima volta a Benicàssim. Grazie a questi nomi, il Rototom Sunsplash si addentra nelle profondità dei fondamenti della musica giamaicana, che è al centro di questo appuntamento.

Ritorna per il 25° anniversario del Rototom Sunsplash uno dei gruppi roots reggae più longevi, The Mighty Diamonds (22 agosto). Lanciati nella metà degli anni ’70 al Channel Studio con la rivoluzionaria hit ‘Right Time’, il trio soul continuò a produrre successi negli anni ’80, fra i quali l’influente ‘Pass the Kutchie’ registrato sul ‘Full Up Rhythm’. Alcuni dei primi successi dei The Mighty Diamonds saranno accompagnati dal batterista Sly Dunbar e dal bassista Robbie Shakespeare.

Sly & Robbie, il duo di produttori dietro alla fenomenale etichetta Taxi (con la quale hanno lavorato Shaggy, Bob Dylan o Grace Jones) porterà quest’anno a Benicàssim (17 agosto) la Taxi Connection, un pacchetto speciale di stelle. Al microfono, l’iconico DJ King Yellowman insieme a The Riddim Twins, in una performance esclusiva per il Rototom. Fra gli ospiti della Connection ci saranno il padrino della dancehall Johnny Osbourne e il revivalist rocksteady britannico dalla voce angelica Bitty Mclean, in tour con il suo nuovo album prodotto da Sly & Robbie, che verrà lanciato in aprile.

Proveniente dalla gloriosa decade degli anni ’80 come Sly & Robbie, è la voce d’oro che delizierà il pubblico il primo giorno di festival, il 16 agosto, quella del cantante melodico cresciuto a Clarendon (Giamaica) Cocoa Tea. La sua versatilità sul palco, passando da brani propri a classici, ne hanno fatto un affidabile intrattenitore. Dopo l’edizione del 2013 (la ventesima) in cui tutti hanno avuto modo di apprezzare il live del grande Damian Marley, quest’anno sarà la volta del mistico figlio di Bob, Julian Marley, che poterà sul palco un gradito ricordo dello spirito paterno. Tanti altri grandi nomi saranno pronti a salire sul main stage del Rototom 2018 e quello di quest’anno si prevede un grande appuntamento con la migliore musica in levare.

 

Related posts