Scroll to top

Women In Black vol.3 – La forza delle donne


No comments

Per chi ama la musica ci sono appuntamenti che si aspettano con ansia e trepidazione ed è proprio l’attesa stessa che fa aumentare anche le aspettative. Da un po’ di tempo a questa parte Music In Black, con cui abbiamo il piacere di collaborare, ha dato vita al progetto WOMEN IN BLACK, presentando al pubblico, lavoro dopo lavoro, tante splendide voci femminili del nostrano panorama black. Con quello di quest’anno, “Women in Black” è arrivato al volume 3. Questa nuova uscita ha tante novità nel suo interno. L’ideatrice, Alessandra Margiotta, ha voluto non solo coinvolgere come sempre splendide voci femminili ma anche produttori eclettici, provenienti da regioni italiane e contesti musicali diversi. Ognuno di loro, chi con la voce, chi con gli strumenti, sintetizzatori o computer di turno, ha dato al proprio pezzo il suo naturale e riconoscibilissimo “imprinting”.

L’ulteriore originalità di questo lavoro la dichiara la stessa Alessandra Margiotta che dice “In questo mio nuovo lavoro discografico ho pensato di inserire nel progetto diversi produttori italiani; ho dato loro degli accordi e delle parti musicali suonate da me al pianoforte chiedendo di costruire una base musicale. Da queste mie note sono nate interessanti armonie che abbracciano diversi stili della black music. Poi sono andata alla ricerca delle voci femminili affini ed ecco Women in Black vol. 3“.

Nel progetto hanno partecipato tra i produttori: il salentino Giuliano Conte, i calabresi dj Spike & JkobAndy Mittoo che vive in Liguria, Andrea Presicce di No Finger Nails anche lui salentino, e il casertano Vittorio Copioso. Le cantanti che invece hanno impreziosito il lavoro discografico sono: la salentina DesiFrancisca di origini brasiliane, Veronica Lauryn anche lei salentina, Valeria Up Beat di Bari e Tiziana Andreoli della provincia di Bologna.

Ascoltando Women in Black vol.3 si passa da ritmi più introspettivi come “Rivalsa” a qualcosa di più ballabile e che ricorda le classiche voci femminile della Jamaica anni ’70-’80 come  “I Got The Blues”. Scorrendo le tracce si arriva a “I see you”, che per flow ed atmosfere potrebbe essere nata in un qualsiasi angolo della Grande Mela, dal Queens ad Harlem passando per Staten Island. Dentro c’è l’anima pura e semplice della musica afroamerica. I suoni sincopati ed elettro-dub di “Forget You” ci portano in mondi fatti di puro ritmo che ti riempie lo stomaco e scalda l’anima. L’ultima traccia “Sasso, carta o forbice” conclude questo viaggio in un mood così particolare che sembra di essere avvolti dai suoni di Vittorio Copioso e dalla voce di Tiziana Andreoli. Questo volume di “Women in black” si ascolta che è una meraviglia, vuoi per la durata dell’intero lavoro, vuoi perché le voci femminili che stanno su sono state incastonate a dovere attraverso il mastering finale curato da Andrea Dima della Rising Time. Per l’estate 2019 questo è di sicuro un ottimo regalo.

 

Women in Black vol. 3 è ascoltabile sulla pagina Youtube di Rising Time

Related posts